UNIVERSITÀ' AGRARIA DI BASSANO ROMANO (VT) VIA S. 0761/635175

AVVISO D'ASTA PER LA VENDITA DEL MATERIALE LEGNOSO RITRAIBILE DAL TAGLIO DEL BOSCO IN LOC. CAVOZZA E MONTE STRACCIACAPELLO (SEZ. FOR. 6 -10) IN CATASTO AL FOG. 29PART.LLE 2/p E 4/p fSEZ.6) PART.LLA 4/p (SEZ.10) -SUPERFICIE HA 29.21
IL PRESIDENTE
In esecuzione della deliberazione D.A. n.15 del 20.02.2009 e successive deliberazioni rettificative n 84 del 28.07.2009 e n. 92 del 04.09.2009
RENDE NOTO
CHE il giorno 29.09.2009 alle ore 16,00 negli uffici di questa Università Agraria sarà tenuto un esperimento di asta pubblica per la vendita del materiale legnoso ritraibile dal taglio del bosco in Loc. Cavozza e Monte Stracciacapello con superficie, al netto di tare, di Ha 29,21 sez. For. 6-10 in catasto al foglio 29 partt. 2/p e 4/p (sez.6) e 4/p (sez. 10).
Dall'asta per la vendita del materiale legnoso è esclusa una quota di legname da ardere proveniente dalla sez.6 pari a 100 me che dovrà rimanere di proprietà dellEnte e dovrà essere allestito all'imposto da parte della Ditta aggiudicataria in toppi da un metro con diametro medio non superiore a 20-25 cm.
L'asta sarà tenuta con il sistema delle offerte segrete, ad unico e definivo incanto, con il metodo di cui all'art. 73 lett. C della legge 23.05.1924 n. 827 e con le modalità previste dal successivo art. n. 76.
Le Ditte interessate alla partecipazione all'asta dovranno far pervenire la propria offerta in bollo al Presidente dell'Università Agraria di Bassano-via S.Vincenzo ,79-01030 Bassano Romano a mezzo lettera raccomandata con ricevuta di ritorno o direttamente a mano all'Ufficio protocollo dell'Ente improrogabilmente entro le ore 12,00 del giorno 25.09.2009 con plico debitamente sigillato e contTOfirmato sui lembi di chiusura con l'indicazione del mittete e con l'apposizione della dicitura "offerta per la gara per pubblico incanto per vendita legname ritraibile dal taglio bosco località Cavozza e Monte stracciacapello" .Detto plico dovrà contenere a pena di esclusione due buste ciascuna a sua volta sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura recanti all'esterno le seguenti indicazioni in relazione al rispettivo contenuto :BUSTA A) Documentazione amministrativa;BUSTA Offerta economica: La Busta A dovrà contenere :
a) domanda di partecipazione all'asta sottoscritta dal legale rappresentante della Ditta con acclusa fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
b) una dichiarazione resa ai sensi degli artt.46 e 47 del DPR n.445/2000 debitamente sottoscritta dal legale rappresentante della Ditta con la quale si attesta che:
1) la Ditta ha preso visione degli atti progettuali e del Capitolato d'Oneri, si è recata sul posto dove debbono eseguirsi i lavori ed ha preso conoscenza delle condizioni locali, nonché di tutte le circostanze generali e particolari che possono aver influito nella determinazione dei prezzi;
2) non si trova in alcuna delle condizioni previste dall'art. 24 comma .1 della direttiva n.
93/37/CEE;
3)non ha rapporti di collegamento con altre ditte concorrenti , ai sensi dell'art. 2359 del C.C. così come sostituito dall'art. 1 del D. Lgs. 09.04.91 n. 127;
3) non ha riportato condanne e non ha in corso accertamenti da parte dell'Ispettorato Provinciale del lavoro, dell'ASL e dell'INAIL per la violazione della vigente normativa in materia di collocamento, igiene del lavoro e prevenzione degli infortuni sul lavoro;
4) di avere una Posizione attiva presso l'INPS e l'INAIL e che è in regola con i versamenti dei contributi INPS e INAIL a favore del personale impiegato nella attività esercitata (DURC)
5) di essere in regola con le norme di cui alla Legge n.68/1999 che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili
6) di accettare incondizionatamente tutte le disposizioni e norme contenute nel capitolato d'oneri e nel presente bando;
7) di possedere adeguata capacità tecnica (allegare elenco delle attrezzature a disposizione per lo svolgimento dei lavori ).
8) di aver maturato adeguata esperienza nell'esecuzione di lavori della stessa tipologia per Enti pubblici di importo almeno pari a quello di gara.
9) di essere in possesso di adeguata copertura tecnica agli effetti della L. 81/2008 (Piano di sicurezza).
c) Un certificato rilasciato dalla CCIAA da cui risulti l'iscrizione dell'Impresa come Ditta Boschiva, in data non anteriore a 6 mesi a quella della gara; in caso di società regolarmente costituite, in detto certificato dovrà risultare che esso è stato rilasciato in base agli atti depositati presso la C.C.I.A.A. stessa e dovrà essere indicata la persona a cui spetta la legale rappresentanza della società.
d) Un certificato di idoneità rilasciato dal Coordinamento Provinciale e del Corpo Forestale dello Stato del territorio nel quale esercitano la loro attività, in data non anteriore a tre mesi a quello della gara.
e) Un certificato del Casellario Giudiziale (per il titolare dell'impresa o per il legale rappresentante in caso di società/cooperativa) di data non anteriore a 6 mesi.
f) Un certificato della Cancelleria del Tribunale Fallimentare dal quale si evince che l'impresa boschiva non si trova in stato di liquidazione, fallimento, e non ha presentato domanda di concordato e che non si sono verificati nel quinquennio anteriore alla data della gara procedure di fallimento, amministrazione controllata, o concordato preventivo o liquidazione.
g) Quietanza di un deposito provvisorio cauzionale a favore dell'Università Agraria , ammontante ad € 16.000,00 (sedicimila/00) da prestare:
-in contanti presso la tesoreria dell'Ente;
-con assegno circolare non trasferibile intestato all'U.A. Di Bassano Romano;
-nelle altre forme consentite dalla Legge n.342/1982(polizza fidejussoria o bancaria). Tale deposito servirà a garanzia dell'offerta ed a pagare le spese di aggiudicazione, di contratto, di consegna, di martellata, di misurazione, di rilievi e di collaudo, che sono tutte a totale carico del'aggiudicatario. Se tale deposito provvisorio risultasse successivamente insufficiente, il deliberatario sarà obbligato a completarlo entro il termine e nella misura indicata dall'Ente appaltante, mentre se risultasse in eccesso, l'Ente proprietario del bosco dovrà restituire al deliberatario la rimanenza a collaudo avvenuto.
Qualora il deposito non venisse integrato, il taglio e lo smacchio verranno sospesi e potrà procedersi alla rescissione del contratto secondo le modalità e con le stesse conseguenze ed incameramenti previsti dall'art. 25 del presente capitolato.
h)Una procura speciale nel caso che il concorrente partecipi alla gara a mezzo di un proprio incaricato. Tale procura, debitamente legalizzata ove occorra, dovrà essere unita in originale al verbale di incanto.. I certificati di cui alle lett.c),d),e),f) possono essere sostituiti da una autocertificazione sottoscritta dal legale rappresentante della Ditta corredata di fotocopia di valido documento di identità del medesimo di analogo contenuto redatta in lingua italiana ai sensi degli artt.46 e 47 del D.lga. n.445/2000 . Detti certificati potranno essere rimessi in originale su richiesta dell'Amministrazione prima della stipula del contratto. La Busta B dovrà contenere :
1)L'offerta in lingua italiana redatta in competente bollo, contenente la misura del valore offerto in rialzo rispetto al prezzo di vendita a base d'asta determinato dall'Università Agraria , in cifre ed in lettere, senza abrasioni o correzioni di sorta, sottoscritta con firma leggibile ed estesa dal titolare dell'impresa boschiva o del legale rappresentante della società e Ente cooperativo partecipante all'asta. Non saranno ammesse offerte al ribasso
ALTRE DISPOSIZIONI INERENTI AL PUBBLICO INCANTO
Soggetti non ammessi alla gara
Non possono essere ammessi alla gara:
1. coloro che abbiano in corso con l'Ente proprietario contestazioni per altri contratti del genere, o che si trovino comunque in causa con l'Ente stesso per qualsiasi motivo;
2. coloro che non abbiano corrisposto a detto Ente le somme dovute in base alla liquidazione di precedenti verbali di collaudo di altre aggiudicazioni.
Esclusione dall'asta
Verranno esclusi dalla gara coloro che non hanno inoltrato (perché carente od incompleta) la documentazione necessaria per la partecipazione all'asta.
Il materiale legnoso ritraibile è stimato in: me 3.088
L'aggiudicazione avverrà sulla base delle risultanze del verbale di gara redatto dalla Commissione giudicatrice appositamente nominata dall'organo competente dell'Università Agraria, con provvedimento della Deputazione Agraria a favore della Ditta concorrente che in possesso dei prescritti requisiti richiesti dal presente bando e previa verifica degli stessi,avrà presentato l'offerta più vantaggiosa migliorativa del prezzo posto a base d'asta di € 88241,39 oltre IVA. Del provvedimento di aggiudicazione verrà data notizia con apposita nota alla Ditta affidataria la quale dovrà entro i termini assetategli favorire presso gli Uffici dell'Università Agraria per la stipulazione del contratto relativo alla vendita del legname ritraibile dal taglio del bosco ceduo di cui trattasi . Il corrispettivo della vendita oltre l'IVA dovrà essere versato all'Università Agraria dalla Ditta aggiudicataria con le seguenti modalità:per il 50% al momento della stipula del contrsatto e per il restante 50% entro un mese dalla data di stipula.
All'atto della firma del contratto l'aggiudicatario dovrà esibire la quietanza comprovante la costituzione del deposito cauzionale a garanzia dei patti contrattuali pari al decimo del prezzo di aggiudicazione, effettuato a mezzo fideiussione di un istituto bancario o assicurativo.
Il taglio dovrà essere effettuato nei termini di cui al capitolato d'oneri.
L'asta avrà luogo sotto l'osservanza di tutte le norme e condizioni contenute nel Regolamento sulla contabilità generale dello Stato 23.03.1924, n. 827 nonché del verbale di assegno e stima e capitolato generale e particolare d'oneri allo scopo predisposto.
All'aggiudicazione si procederà anche quando pervenga una sola offerta purché superiore al prezzo di base.
L'aggiudicazione vincolerà con effetto immediato la Ditta aggiudicataria.
I dati contenuti nel presente avviso verranno trattati in conformità alle disposizioni di cui al D.lgs. n. 196/2003 sulla "privacy"
II presente awiso,ai fini della pubblicità', viene pubblicato all'Albo e sul sito INTERNET dell'Università Agraria di Bassano Romano e trasmesso al Comune di Bassano Romano ed agli altri Comuni viciniori della Provincia di Viterbo.
Bassano Romano lì, - 7 SET. 2009
IL SEGRETARIO F.to(Dr. Vacca Roberto)
IL PRESIDENTE F.to (Quaglia Trento)